Kitog
Blog portale che si occupa di animali domestici, in particolare cani e gatti.

Portare in giro il tuo cane o lasciarlo libero in giardino? L’importanza delle passeggiate per il tuo cane

I cani sono animali attivi che necessitano di due o tre passeggiate al giorno, ma sai perché?

In questo articolo su Kitog spiegheremo perché è così importante portare a fare una passeggiata e perché lasciarlo in giardino non sostituisce una passeggiata con te.
Portare a passeggio il tuo cane è un’abitudine molto importante che dovresti svolgere quotidianamente: non farlo può essere estremamente dannoso per la salute e la felicità del tuo cane. Continua a leggere e scopri i motivi per cui dovresti portare a spasso il tuo cane.
Il cane ha bisogno di trascorrere del tempo all’aperto, le uscite regolari gli permettono di sfogare le energie. Inoltre essendo in genere abitudinario, dopo breve tempo sarà lui stesso a chiedere di uscire. Quando sarà il momento, scenderà dal divano, si posizionerà davanti a voi e sarà inutile far finta di niente, i suoi occhi vi ricorderanno che è ora di andare fuori. I più intraprendenti andranno a prendere il guinzaglio e con salti e giravolte esprimeranno la loro voglia di uscire.

Portare il tuo cane a fare una passeggiata = meno danni in casa!

Difficilmente un cane farà dei danni dopo aver trascorso un’ora all’aperto.
Oltre alla passeggiata il cane ha bisogno di correre e giocare perciò é necessario trovare uno spazio aperto che consenta di muoversi in sicurezza.
Non perdetelo di vista, fate attenzione che non cerchi di mangiare qualsiasi cosa trovi davanti al suo naso.

La passeggiata per il cane: un momento di svago e aggregazione con gli altri cani e umani

Per evitare che il cane possa annoiarsi della stessa routine quotidiana provate a cambiare percorso, questo gli permetterà di fare nuovi incontri e gli darà nuovi stimoli facendogli scoprire posti nuovi.
La socializzazione è il processo attraverso il quale il tuo cane impara a interagire con altri cani, persone e ambienti e oggetti diversi. Anche se un cane inizia il suo processo di socializzazione quando è un cucciolo, è comunque importante che i cani adulti interagiscano con diversi stimoli, dalle persone agli oggetti, per evitare che diventino paurosi o aggressivi e sviluppino problemi comportamentali.

Il cane ha una capacità di apprendimento molto sviluppata, in breve tempo imparerà a riconoscere le parole che con pazienza vorremmo insegnargli: “bravo” “no” “vieni” “seduto”

Lui si rivelerà un ottimo allievo, certo coccole e premi non devono mai mancare e anche tanta pazienza, ma questo non occorre ricordarlo, lui è sempre il vostro cucciolo, il vostro tesoro!
E’ molto utile e divertente ripetere gli esercizi anche all’aperto, in particolare il comando “vieni” che potrete fare se lo spazio è recintato, oppure con un guinzaglio lungo che permetta al cane di allontanarsi da voi per poi richiamarlo. A volte sarà distratto e “sordo”, certamente qualcosa avrà attirato la sua attenzione, per lui tutto è una piacevole avventura e quando dopo la passeggiata finalmente entrerà in casa, potrà dormire felice e se sarai fortunato lo vedrai muovere la coda festosamente nel sonno.

Il giusto riposo dopo la passeggiata del tuo cane: crea uno spazio tutto per lui in casa

Il cane ha bisogno di uno spazio dove riposare, certo gli piace stendersi sul divano, sul vostro letto, sulle vostre gambe, ma è buona regola che possa avere a disposizione una cuccia accogliente che possa delimitare la sua zona confortevole nella quale sentirsi rilassato e al sicuro in qualunque momento, anche quando la casa sarà affollata.

Il cane non ha bisogno di una casa grande con giardino, anche una piccola casa può bastare a farlo vivere in armonia. Le regole più importanti sono: rispettare i tempi delle uscite all’aperto, rendere la casa a prova di cane togliendo e mettendo in sicurezza tutto quello che lui potrebbe mordicchiare o distruggere, destinare un posticino della casa alla sua cuccia, infine non fargli mancare mai amore, attenzione e dedizione.

Potrebbe piacerti anche