Kitog
Blog portale che si occupa di animali domestici, in particolare cani e gatti.

Piante tossiche gatti: foto gallery e informazioni da sapere

I gatti amano masticare le piante. Anche i cavi degli elettrodomestici, dei caricabatterie e tutto ciò che non dovrebbero masticare.

Ma soprattutto “assaggiano” piante, fili d’erba e tutto ciò che stranamente li attira.
Dato che i gatti sono esploratori nati, è difficile tenerli lontani dalle piante. Nonostante il loro istinto, non sempre gli animali sono in grado di capire quali piante possano fare loro del male. Noi amici umani dobbiamo sapere quali piante sono tossiche per i gatti e proteggerli dagli eventuali pericoli.

Come riconoscere le piante tossiche per i gatti

Il problema non si pone solo per i gatti che sono abituati ad uscire all’aperto perché alcune ci sono anche piante da interno velenose per i gatti.
In tutti i casi, se hai intenzione di avere piante in casa, o se lasci uscire il tuo gatto, dovresti essere in grado di identificare con precisione le piante con cui il tuo micio non dovrebbe entrare in contatto, quindi le piante tossiche per i gatti.

Piante velenose per gatti foto

Belladonna

Una delle piante più tossiche nel nostro emisfero, la Belladonna è tossica e potenzialmente mortale anche per gli esseri umani.

Amarillide o Amaryllis

Specie di piante bulbose comprese nel genere denominato in botanica Amaryllis, appartenente alla famiglia delle Amaryllidaceae.

Azalea e Rododendro

Seme di ricino

Nonostante l'olio di semi di ricino sia conosciuto per le sue notevoli proprietà, i semi di ricino sono altamente tossici per i nostri gatti e anche per noi umani.

Crisantemo

Ciclamino

Edera

L'edera, se ingerita, può provocare nei gatti disturbi gastrointestinali.

Kalanchoe

Giglio

Marijuana

Come è facile immaginare, l'ingestione di questa pianta può provocare nei gatti confusione, malessere, coma.

Oleandro

Spatafillo

Pothos

Cycas revoluta

Origano cubano

Gli olii essenziali contenuti nell'origano cubano sono tossici per i nostri amici gatti.

Piante da interno: quali evitare

Se hai un gatto la priorità è assicurarti che le piante che metti in casa e che quindi sono sempre “disponibili” per il tuo micio siano sicure per lui. Accertati sempre che le piante che compri siano compatibili con la salute del tuo gatto.
Per esempio: Ciclamino, Azalee e Oleandro sono tossiche per i gatti: nella galleria foto puoi vedere molte altre piante da interno che fanno male ai nostri amici a 4 zampe.

Ciclamino e ficus: gatti e piante

Le piante più conosciute per la loro pericolosità verso i nostri amici a 4 zampe sono il ciclamino ed il ficus. Sono entrambe tossiche per i gatti quindi vanno assolutamente evitate!

L’orchidea è tossica per i gatti?

Una domanda che gira sul web è “l’orchidea è tossica per i gatti?”
La risposta è no. La risposta è anche presente sul sito dell’ASPCA (American Society for the Prevention of Cruelty to Animals).
L’orchidea non è tossica per i gatti: questo non significa che debba mangiarne una al giorno! Come regola generale, nessun animale dovrebbe mangiare le piante, anche perché i pesticidi, concimi ed eventuali residui chimici sulle piante non fanno bene al tuo micio.

Sintomi da ingerimento piante velenose gatti

Molte piante tossiche sono irritanti: provocano infatti infiammazioni della pelle, della bocca, dello stomaco…
Il principio tossico in altre piante può interessare solo un particolare organo come i reni o il cuore.
In tutti i casi, i sintomi generali da avvelenamento da pianta tossica per i gatti sono: vomito, problemi intestinali, confusione, convulsioni, emorragie… Se hai anche solo il sospetto che il tuo micio abbia ingerito qualche pianta velenosa, non aspettare: portalo subito dal tuo veterinario o in una clinica.

Potrebbe piacerti anche