La cagnetta Darla era destinata alla soppressione: il video in cui trema diventa virale. E arriva la speranza!

La cagnetta Darla era destinata alla soppressione: il video in cui trema diventa virale. E arriva la speranza!

La cagnetta Darla, un affettuoso esemplare di Golden Retriever, era costretta a confrontarsi con un destino triste e ineluttabile: l’eutanasia. La sua adorabile presenza non era sufficiente per scappare agli occhi severi dei responsabili del canile nel Texas, Stati Uniti. Incaricati di affrontare la difficile realtà del sovraffollamento, erano costretti ad adottare dolorose decisioni, una delle quali riguardava proprio Darla, il cui nome figurava nella lista dei cani destinati alla soppressione.

La cagnetta Darla trema di paura dentro a una carriola

Quando i dipendenti del rifugio decisero di portare Darla nella stanza destinata alla soppressione, la povera creatura fu presa da una gran paura che le fece bloccare completamente le gambe. Per permetterle di proseguire, i dipendenti pensarono bene di metterla su una carriola e spingerla lungo il corridoio. Tuttavia, in quel preciso istante, alcuni membri dell’organizzazione Austin Pets Alive! (Apa) si trovavano casualmente nel rifugio e, rimanendo sconvolti dalle condizioni in cui si trovava Darla, decisero immediatamente che era necessario fare qualcosa al riguardo.

La direttrice del rifugio nazionale di Apa, Jordana Moerbe, dichiarò con fermezza: “Era fondamentale tirarla fuori da quella situazione, dovevamo salvarla. Speriamo che Darla possa finalmente superare le sue paure e diventare un animale domestico felice. Ogni creatura che si trova in un rifugio merita la possibilità di vivere una vita serena, ed è per questo che stiamo mettendo tanto impegno nel lavoro che facciamo”.

La difficile realtà del sovraffollamento

L’associazione ha scelto di adottare un approccio completamente diverso e non ha mai considerato l’idea di sopprimere gli animali a causa del sovraffollamento. Piuttosto, hanno sfruttato le loro risorse per intervenire e salvare le vite che altrimenti sarebbero state perse. Una volta al sicuro, Darla è stata immediatamente sottoposta a un esame medico completo per assicurarsi che fosse in buone condizioni di salute.

L’organizzazione ha scoperto che aveva solo otto mesi di vita, quindi aveva ancora tutto il tempo davanti a sé. Hanno prontamente comunicato la sua situazione ai loro partner di soccorso in tutto il paese e hanno trovato un posto per Darla presso il Mile High Lab Rescue a Denver, in Colorado. Nonostante la sua paura iniziale, l’associazione sapeva che, con il passare del tempo e l’amore, Darla avrebbe avuto una nuova possibilità nella vita.

Oggi, Darla è finalmente sana e salva, in affidamento presso una famiglia adottiva che le offre cure amorevoli. Sta imparando ad essere un cane felice e finalmente ha trovato una casa e delle persone che la amano. Quel giorno ha rischiato di perdere la sua preziosa vita, ma ora può gustarsi il resto dei suoi giorni circondata dall’amore.