Un gattile americano realizza la campagna pubblicitaria perfetta: ecco la trovata geniale per San Valentino!

Un gattile americano realizza la campagna pubblicitaria perfetta: ecco la trovata geniale per San Valentino!

Se si sta cercando un modo insolito per vendicarsi a San Valentino, ora è possibile. C’è un rifugio negli Stati Uniti che offre l’opportunità di dare il nome del proprio ex a un gatto randagio prima di sottoporlo alla castrazione. Questa insolita proposta non solo permetterebbe di contribuire con soli 50 dollari alla campagna di sterilizzazione felina del New Jersey, la quale gioca un ruolo fondamentale nel combattere il problema dei gatti randagi, ma darebbe anche la soddisfazione di sapere che almeno l’omologo del proprio ex non potrà causare più dolore ad altre gatte innamorate. L’originale trovata del gattile americano è diventata subuto virale!

La campagna di sterilizzazione promossa da gattile americano

L’idea innovativa dell’Homeward Bound Pet Adoption Center di sterilizzare i gatti per eliminare i loro istinti sessuali suscita grande interesse e offre indubbi vantaggi. Innanzitutto, si evita di causare dolore fisico agli animali, promuovendo così il benessere generale degli ex gatti. Inoltre, questa pratica si inserisce perfettamente nell’ambito della lotta per i diritti degli animali. A un costo incredibilmente ridotto se si considera che in Italia la castrazione può arrivare a costare tra i 150 e i 250 euro. Una cifra che negli Stati Uniti è ancora più elevata.

Secondo il centro, ogni persona che donerà riceverà una foto del felino che rappresenta il suo ex-partner dopo che l’operazione sarà stata eseguita in modo sicuro. Il direttore del gattile sottolinea che questa piccola dose di umorismo nell’effettuare una donazione per un gatto che porta il nome dell’ex e che non può riprodursi, è un modo per aiutare coloro che hanno poco o nulla da festeggiare durante San Valentino.

Le passate opportunità di vendetta per San Valentino

Ogni anno, in occasione della festa degli innamorati, si presenta l’opportunità di riscattarsi moralmente dagli ex partner. Un esempio di questa bizzarra tradizione riguarda il passato anno. Quando lo zoo di San Antonio ha offerto la possibilità di battezzare un innocuo scarafaggio con il nome di un ex fidanzato o fidanzata, al solo scopo di vederlo divorato da uno degli abitanti dello zoo. Quest’iniziativa ha suscitato numerose critiche, dovute al suo gusto discutibile e alla crudeltà intrinseca, ma nonostante tutto, ha ottenuto un notevole successo.