Cucciolo di cane lanciato oltre la recinzione dei Carabinieri: un uomo è stato denunciato nel Catanese!

Cucciolo di cane lanciato oltre la recinzione dei Carabinieri: un uomo è stato denunciato nel Catanese!

Nella città di Giarre, un uomo di 49 anni proveniente da Riposto ha fatto una visita inaspettata alla caserma dei carabinieri. Mostrando un sacro senso di altruismo, ha deciso di consegnare alla polizia quattro adorabili cuccioli di cane che aveva casualmente trovato per strada e caricati nella sua auto. L’uomo, di nome Fabio Farani, ha descritto se stesso come un fervente sostenitore dell’ambiente e degli animali, confermando il suo impegno attraverso un video pubblicato sulla sua pagina Facebook, nel quale si può osservare il dialogo con uno dei militari presenti. Peccato che poi al rifiuto dei Carabinieri di prendere in carico la cucciolata, l’uomo abbia pensato di lanciare un cucciolo di cane oltre la loro recinzione.

Il ritrovamento dei cuccioli

L’uomo informa il carabiniere che ha rinvenuto i cuccioli a Mascali, un paese distante circa tre chilometri da Giarre. Il carabiniere suggerisce di tenerli e di consegnarli il giorno successivo al sindaco del comune siciliano in questione. Tuttavia, l’attivista afferma che non può adempiere a tale richiesta e che è necessario seguire la procedura prevista per il ritrovamento. Il militare si ritira per poi fare ritorno, precisando che la struttura è chiusa. Invita perciò l’individuo a recarsi il giorno successivo presso qualsiasi caserma per denunciare il ritrovamento.

L’uomo lancia il cucciolo di cane

Farani è tornato velocemente alla sua auto parcheggiata nelle vicinanze e ha afferrato uno dei piccoli cani, minacciando di lanciarlo oltre la recinzione della caserma dei carabinieri. Le riprese del video in quel momento sono poco chiare, ma è possibile udire voci tese e caotiche. Sembra che l’uomo si sia arrampicato sulla ringhiera, abbia proiettato il cucciolo oltre la recinzione e abbia poi tentato di infiltrarsi nella caserma. Fortunatamente, un carabiniere è intervenuto prontamente e ha impedito a Farani di superare la recinzione. Dopo un momento di grande tensione, Farani ha deciso di allontanarsi soltanto pochi istanti prima dell’arrivo di rinforzi militari.

Il personale del Comando Stazione di Giarre si è affrettato ad intervenire quando hanno sorpreso un cucciolo che era stato crudelmente gettato nel cortile. E hanno prontamente recuperato gli altri cani imprigionati nell’auto dell’uomo. In seguito, i quattro meticci sono stati tenuti al sicuro presso le strutture dell’Arma per una notte. Al mattino successivo sono stati sottoposti a una visita veterinaria completa. In attesa di trovare una nuova casa, sono stati affidati alle cure del canile cittadino. Nel frattempo, il responsabile di quest’atto orribile, un uomo di 49 anni già noto alle autorità, è stato denunciato per maltrattamento di animali e per aver tentato di entrare in luoghi privati in modo illecito.