Il gatto Korason scompare di casa per un anno, ma fa ritorno. Dov’è stato per tutto questo tempo? Ecco la storia!

Il gatto Korason scompare di casa per un anno, ma fa ritorno. Dov’è stato per tutto questo tempo? Ecco la storia!

Nonostante il fatto che il gatto Korason abbia trascorso 365 giorni senza alcuna traccia, ora è finalmente riunito con i suoi amati padroni. La commovente storia di questo gatto tigrato, appartenente a una famiglia di Brescia, dimostra che i miracoli possono accadere e che non bisogna mai perdere la speranza. Tutto ebbe inizio a San Gervasio, a circa 50 chilometri di distanza da Pizzighettone, dove Korason viveva prima di scomparire nel nulla un anno fa. Appelli sono stati lanciati da quel punto e le foto del gatto sono state pubblicate sulla pagina Facebook ‘Sos-Animali persi e ritrovati nel Cremonese’. Nel corso del tempo, però, le possibilità di ritrovare Korason naturalmente diminuirono e, con esse, l’attenzione sul suo caso e le speranze di una felice conclusione.

Il gatto Korason fa ritorno a casa

L’evento incredibile si è verificato alcuni giorni fa lungo le rive dell’Adda. Una strana sorpresa è capitata a un’amica di Giulia Samarati, che solitamente si occupa di nutrire alcuni gatti randagi. Una sera è comparso un nuovo gatto, mai visto prima. Racconta Giulia Samarati: “Era molto affamato e appena ha aperto la porta di casa, è entrato. Da quel momento, la mia amica ha capito che non si trattava di un gatto selvatico, in quanto era abituato al contatto con gli esseri umani e gli altri animali.”

Le foto del gatto sono state quindi pubblicate online, nella speranza che la sua famiglia lo stesse cercando. “Ed è così che la proprietaria di Korason mi ha contattato – continua Giulia – spiegandomi che il suo gatto era scomparso circa un anno fa a diversi chilometri di distanza. All’inizio ero scettica, ma molte cose combaciavano e confrontando le fotografie, notavo delle somiglianze evidenti. Così, il giorno successivo, la signora è venuta personalmente a Pizzighettone per vedere il gatto”.

La padrona torna a prenderlo

La donna si è presentata con il figlio, il quale ha immediatamente riconosciuto il micio. È stata una vera prova del nove quando l’animale è stato portato a casa, poiché gli altri gatti della famiglia (i fratelli e la madre di Korason) lo hanno accolto calorosamente senza mostrare alcuna diffidenza. Giulia ha concluso che era davvero lui, che era tornato a casa dopo una lunga e avventurosa assenza. Ma dove è stato per i dodici mesi? Questa domanda rimane senza risposta.

È possibile che sia stato adottato da un’altra famiglia che magari ha viaggiato con lui fino alla città murata prima di vagare liberamente. C’è un precedente, anche se in quel caso il lieto fine è arrivato dopo “solo” un mese: alcuni anni fa un gatto era sparito da San Martino del Lago ed era stato ritrovato a Castelvetro Piacentino, dopo aver viaggiato su un furgone di un operaio per circa 40 chilometri. Forse, anche se si tratta solo di una supposizione, a Korason è successo qualcosa di simile. Ma adesso, dopo l’avventura che non può raccontare, sta godendo dell’affetto della sua famiglia.